Gli erbivori delle grandi pianure

Nonostante l’indiscusso fascino dei grandi predatori africani, la biodiversità degli erbivori che popolano le praterie è altrettanto affascinante, sapendo sorprendere nelle sue sfumature e peculiarità.

La prima volta che si osserva la dimensione di un branco di antilopi che pascola nelle praterie africane, non si può non restare sorpresi. Io ero abituato, come frequentatore di ambienti alpini, a vedere sparuti individui o piccoli gruppi di caprioli, cervi, camosci o mufloni, di massimo una decina di individui. Bene, in Africa tutto questo non vale, e la prima volta che ho visto un branco di antilopi, sono rimasto a bocca aperta per la sua numerosità e diversità. Gazzelle di Thomson, Gazzelle di Grant, Impala, Cobo e molte altre specie differenti convivono pacificamente nello stesso enorme gruppo, la cui dimensione è così grande da arrivare fino all’orizzonte (si hanno testimonianze di branchi composti da migliaia di animali).

Un branco di Antilopi si estende fino all'orizzonte

Un branco di Antilopi si estende fino all’orizzonte

La Gazzella di Thomson, fra tutte, è la più numerosa, raggiungendo il record di ungulato più popoloso in Kenya e Tanzania, con circa un milione di esemplari. Questa specie di antilope rappresenta anche il pasto preferito di molti predatori, ma grazie alla sua velocità e resistenza (riesce a lanciarsi alla velocità di 60 Km/h), solo il ghepardo riesce a raggiungerla in una gara di velocità, mentre gli altri predatori si devono affidare all’effetto sorpresa, o ad inseguire gli individui più lenti del branco (giovani o anziani, o capi malati). Nonostante la minaccia costante dei predatori, non è difficile avvicinarle mentre pascolano tranquille. Per questi grandi gruppi, la forza sta nel numero immenso di individui.

Gli Impala non sono così veloci, ma d’altro canto hanno una vista acutissima, il che permette loro di avvistare i predatori con largo anticipo. Sono anche saltatori da primato, riuscendo, in corsa, a spiccare balzi di 10 metri di lunghezza e tre di altezza. Sono stato affascinato dalla forma del palco delle corna di questo animale, la cui forma elegante a curve sinuose, ricorda un oggetto di design moderno.

Nulla però compete con la placida maestosità degli elefanti. Quando ci si ritrova davanti ad uno di questi pachidermi, si resta ammutoliti dalla bellezza dell’abitante più grande al mondo sulla terraferma. I maschi misurano fino a 6,5 metri di lunghezza, 4 di altezza e possono pesare fino ad oltre 5 tonnellate. Anche le statistiche della sua alimentazione sono impressionanti: un capo adulto deve ingerire circa 300 Kg di cibo al giorno, che viene trasformato in circa 250 Kg di escrementi. Facile immaginare l’effetto disboscante e concimante di un branco di 10-20 individui. Gli elefanti vivono in grandi branchi di struttura matriarcale, mostrando un grande attaccamento tra i membri del gruppo. Tutti si impegnano a difendere i piccoli dai predatori, formando un cerchio impenetrabile. Gli elefanti sono anche dotati di un’intelligenza e sensibilità impressionanti. Durante la grande migrazione, percorrono centinaia di Km, e gli studiosi hanno dimostrato che riescono a rintracciare gli stessi sentieri già percorsi, riuscendo ad orientarsi alla perfezione. Un altra caratteristica molto impressionante è che sono tra gli unici animali ad eseguire un rito funebre. Quando un anziano giunge alla fine della propria vita e si accascia al suolo, gli altri membri del gruppo gli stanno accanto fino a quando non spira, per poi iniziare a barrire e ricoprire il defunto con foglie, fango e rami secchi.

Branco di Gnu pascola subito dopo l'alba (cratere dello Ngoro Ngoro)

Branco di Gnu pascola subito dopo l’alba (cratere dello Ngoro Ngoro)

Come non citare gli gnu, che ogni durante il periodo delle migrazioni si radunano in 1.7 milioni di individui per effettuare uno spostamento di circa 1000 Km alla ricerca di acqua e cibo, o le giraffe, con la loro camminata da modelle in passerella, le zebre, con il loro manto unico al mondo. Sarebbe impossibile elencare tutti gli animali presenti nelle grandi praterie della Tanzania, e per questo, lascio il posto ad alcune immagini.

Categorie:Africa, Fauna, nel Mondo, Paesaggi

Tagged as: , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: